Ricerca





















mod_vvisit_counterOggi1284
mod_vvisit_counterDal 12/06/095247782
























CERCA SU QUESTO SITO

Ricerca personalizzata

 

compendio_amministrativo_caringella.jpg compendio_amministrativo_casetta.jpg  corso_diritto_amministrativo_rocco_galli.jpg  manuale_diritto_amministrativo_chieppa_giovagnoli.jpg

 

MANUALI E COMPENDI DIRITTO AMMINISTRATIVO 2012
Galli - Caringella - Casetta - Giovagnoli - Garofoli
ORDINA ON LINE IL TUO TESTO

la rimessione in termini dopo il codice del processo amministrativo
Argomenti correlati
 
 
 
 
 
 
 
 
La rimessione in termini nell'ambito del codice del processo amministrativo, trova la sua disciplna positiva nell'art. 37 che prevede tale vicenda processuale, attivabile anche d'ufficio da parte del GA, solo in presenza di oggettive ragioni di incertezza su questioni di diritto o di gravi impedimenti di fatto. In una prima autorevole pronuncia del Consiglio di Stato, la Sua Adunanza Plenaria ha ritenuto che la norma debba intendersi come di stretta interpretazione atteso che, in difetto, laddove il giudice amministrativo allargasse le maglie della casistica legittimante la rimessione in termini, si frustrerebbero i principi sanciti dall'art. 111 cost così come richiamati dall'art. 2 del cpa ed in particolare quello della parità delle parti valutato sul versante del rispetto dei termini di decadenza del processo amministrativo.

Consiglio di Stato ad. plen. 02 dicembre 2010 n. 3

L'art. 37 c. proc. amm., nella parte in cui stabilisce che la rimessione in termini per errore scusabile può essere disposta solo in presenza di oggettive ragioni di incertezza su questioni di diritto o di gravi impedimenti di fatto, è norma di stretta interpretazione, dal momento che un uso eccessivamente ampio della discrezionalità giudiziaria che essa presuppone, lungi dal rafforzare l'effettività della tutela giurisdizionale, potrebbe alla fine risolversi in un grave vulnus del pariordinato principio di parità delle parti richiamato dall'art. 2, comma 1, dello stesso codice, sul versante del rispetto dei termini perentori stabiliti dalla legge processuale.
 
Le disposizioni del CPA richiamate dall'Ad Plenaria
 
Art. 2

1. Il processo amministrativo attua i principi della parita' delle parti, del contraddittorio e del giusto processo previsto dall'articolo 111, primo comma, della Costituzione.
2. Il giudice amministrativo e le parti cooperano per la realizzazione della ragionevole durata del processo.


Art. 37


1. Il giudice puo' disporre, anche d'ufficio, la rimessione in termini per errore scusabile in presenza di oggettive ragioni di incertezza su questioni di diritto o di gravi impedimenti di fatto.

 

Argomenti correlati

 
 
 
 
 
 




Segnala su OK Notizie!Reddit!Del.icio.us! Facebook!
 

CERCA ANCORA NEL SITO

Ricerca personalizzata