Ricerca























banner_domiciliazioni_largo_diritto_amministrativo.jpg
mod_vvisit_counterOggi1658
mod_vvisit_counterDal 12/06/094090462
magistratura_esame_avvocato_2012_2013.jpg

domiciliazioniprevprof.jpg
























CERCA SU QUESTO SITO

Ricerca personalizzata

 

compendio_amministrativo_caringella.jpg compendio_amministrativo_casetta.jpg  corso_diritto_amministrativo_rocco_galli.jpg  manuale_diritto_amministrativo_chieppa_giovagnoli.jpg

 

MANUALI E COMPENDI DIRITTO AMMINISTRATIVO 2012
Galli - Caringella - Casetta - Giovagnoli - Garofoli
ORDINA ON LINE IL TUO TESTO

Gli organi collegiali: formazione e funzionamento
Argomenti correlati
 
 
 
 
Gli organi collegiali costituiscono una specie degli organi amministrativi e sono caratterizzati, in via generale, dal fatto che, ad essi, sono preposte una pluralità di persone.
 
Essi si distinguono, quanto al quorum strutturale (necessario per il funzionamento) ed al quorum funzionale (necessario ai fini della deliberazione) a seconda se sia necessaria la partecipazione totalitaria delle persone assegnate all'organo e l'unanimità dei voti favorevoli ovvero se, nell'un caso o nell'altro, sia sufficiente la maggioranza.
 
Sotto il profilo funzionale, gli organi collegiali che richiedono solo la maggioranza sono detti collegi virtuali, quelli che richiedono l'unanimità sono detti collegi reali.
 
Gli organi collegiali, onde disciplinare i modi ed i termini della loro attività, deliberano un apposito regolamento di organizzazione. Esso, così come ogni altra deliberazione dell'organo collegiale, può, secondo la giurisprudenza, essere impugnato, dai componenti del collegio, solo per la violazione del c.d. ius ad officium e, cioè, soltanto per ragioni connesse alle modalità con cui si è giunti alla decisione (o alla dsciplina di dette modalità); i componenti del collegio non hanno, dunque un interesse generalmente tutelato alla legittimità dell'azione amministrativa.
 
Ulteriore principio elaborato dalla giurisprudenza amministrativa in tema di organi collegiali è quello per il quale gli organi che abbiano provveduto alla designazione dei componenti non sono legittimati ad impugnare le deliberazioni dell'organo collegiale attesa la natura non vincolante del mandato. Le norme del regolamento organizzativo che consentono al Presidente di stralciare materie all'ordine del giorno sono illegittime al contrario di quelle che gli consentono di inserire nuovi punti.
 
La distinzione già accennata tra collegi reali e collegi virtuali rileva, soprattutto, ove sussistano problematiche di difetto di legittimazione in capo a taluno dei componenti dell'organo collegiale.
 
In tale ipotesi, infatti, ferma, in caso di organi tecnici, la validità e l'efficacia della deliberazione che abbia prodotto effetti favorevoli per il terzo di buona fede, in armonia con la generalizzata soluzione accolta con riferimento al funzionario di fatto, si pone la questione degli effetti di tali vizi sulle deliberazioni produttive di effetti sfavorevoli.
 
Orbene, in caso di collegi reali, il difetto di legittimazione che colpisce uno dei componenti del collegio non può non riflettersi sulla validità della deliberazione assunta posta la necessità dell'unanimità.
 
Diversamente, con riferimento ai collegi virtuali, la deliberazione conserverà la sua validità se sia fornita la prova di resistenza, la prova, cioè, che la deliberazione non sarebbe stata diversa senza la presenza del componente illegittimamente designato. Tale prova, tuttavia, si presenta ardua e non è ammessa dalla giurisprudenza (posto anche il divieto della prova testimoniale nell'ambito del processo amministrativo) ove la votazione sia stata preceduta da discussione. La giurisprudenza amministrativa osserva che, in tali casi, appare ben difficile provare che la presenza del componente privo della legittimazione a partecipare non abbia inciso sull'esito della votazione (indiretta conferma della soluzione accolta dai giudici amministrativi, si trae dalle norme di organizzazione che prevedono la necessità, per i componenti che versino in condizioni di incompatibilità, di allontanarsi dal luogo della votazione).





Segnala su OK Notizie!Reddit!Del.icio.us! Facebook!
 

CERCA ANCORA NEL SITO

Ricerca personalizzata