Ricerca





















mod_vvisit_counterOggi614
mod_vvisit_counterDal 12/06/095509595
























CERCA SU QUESTO SITO

Ricerca personalizzata

 

compendio_amministrativo_caringella.jpg compendio_amministrativo_casetta.jpg  corso_diritto_amministrativo_rocco_galli.jpg  manuale_diritto_amministrativo_chieppa_giovagnoli.jpg

 

MANUALI E COMPENDI DIRITTO AMMINISTRATIVO 2012
Galli - Caringella - Casetta - Giovagnoli - Garofoli
ORDINA ON LINE IL TUO TESTO

L'ambito ed i caratteri della giurisdizione esclusiva dei TAR
L'ambito della giurisdizione esclusiva del TAR, introdotta con rferimento al G.A. dal R.D. n. 2840 del 1923, nell'ambito del pubblico impiego ha subito, negli anni recenti, considerevoli modificazioni a seguito di interventi legislativi (cfr. il D.Lgs. n. 80 del 1998 e la L. n. 205 del 2000) e del susseguente intervento della Consulta volto a ridimensionare la portata dell'intervento legislativo.

La logica della giurisdizione esclusiva del TAR è quella di affidare ad un unico organo giurisdizionale la cognizione relativa a settori dove risulta particolarmente complessa la distinzione tra posizioni di diritto soggettivo e di interesse legittimo.
 
Tra i caratteri della giurisdizione esclusiva dei TAR vi è quello relativo alla natura eccezionale di tale tipo di giurisdizione che sussiste solo nelle ipotesi espressamente previste dal legislatore.
 
Nell'ambito della loro giurisdizione esclusiva i TAR hanno cognizione, oltre che sull'atto amministrativo, sul rapporto e possono emettere sentenze di annullamento così come sentenze di condanna al pagamento di somme nonchè in ordine ai diritti patrimoniali conseguenziali a mente dell'art. 7 della L. n. 205 del 2000.
 
Con riferimento alle sentenze di condanna al pagamento di somme di denaro, deve, peraltro, sottolinearsi come, sulla base del tenore letterale dell'art. 26 della L. n. 1034 del 1971, esse, secondo parte della dottrina, sono ammissibili solo laddove il TAR abbia, oltre alla giurisdizione esclusiva, anche quella di merito.
 
L'art. 7 della Legge TAR pone dei limiti all'ambito della giurisdizione esclusiva dei TAR sottraendogli le questioni relative allo stato ed alla capacità delle persone fisiche e gli incidenti di falso.
 
Sotto il profilo dei poteri istruttori, nell'ambito della giurisdizione esclusiva i TAR possono disporre anche escussioni testimoniali con l'esclusione delle prove legali dell'interrogatorio formale e del giuramento.
 
I settori più rilevanti di giurisdizione esclusiva dei TAR sono:
 
quello dei servizi pubblici (art. 33 del D.Lgs. n. 80 del 1998),
 
quello dell'edilizia e dell'urbanistica (art. 34 del D.Lgs. n. 80 del 1998)
 
quello della materia espropriativa (art 53 del TU in materia di espropriazioni)
 
quello della giustizia sportiva (D.L. n. 220 del 2003);
 
quello della concessione di beni ex art. 5 Legge TAR;
 
quello dei contratti pubblici ex art. 244 del D.Lgs. n. 163/2006;
 
accordi sostitutivi e integrativi ex art. 11 della L. n. 241 del 1990;
 
indennità per revoca provvedimenti ex art. 21 quinquies L. n. 241 del 1990;
 
DIA e silenzio assenso ex artt. 19 e 20 della L. n 241 del 1990;
 
violazione e elusione del giudicato ex art. 21 septies L. n. 241 del 1990
 
Al riguardo, rinviando per una più compiuta analisi agli articoli presenti in questa sezione, deve, sin d'ora, rilevarsi come l'ambito della giurisdizione esclusiva in materia di servizi pubblici e dell'edilizia ed urbanistica è stato perimetrato entro confini ridotti rispetto alle originarie previsioni legislative, dalla Corte Costituzionale con sentenza n. 204 del 2004 che, in particolare, ha ritenuto costituzionalmente legittima la scelta del Legsilatore di individuare ambiti di giurisdizione esclusiva solo laddove si tratti di sfere dove la PA spende il proprio potere autoritativo.
 
Deve poi sottolinearsi come, con la sentenza della Corte Cost n 191 del 2006, oltre a perimetrare in senso analogamente restrittivo la giurisdizione esclusiva in materia di espropriazioni, la Consulta abbia chiarito, con riferimento al risarcimento del danno, chiarito che esso non è una materia ma solo uno strumento ulteriore di tutela.
 




Segnala su OK Notizie!Reddit!Del.icio.us! Facebook!
 

CERCA ANCORA NEL SITO

Ricerca personalizzata